I mercati finanziari: luoghi reali e virtuali della compravendita di strumenti finanziari

Mercati Finanziari

I mercati finanziari sono dei luoghi, fisici ma sempre più spesso virtuali, in cui si scambiano, cioè si comprano e si vendono, strumenti finanziari come titoli e azioni, materie prime, valute monetarie. L’obiettivo di questi scambi è ottenere un ricavo economico. I mercati si suddividono in tre categorie: i mercati regolamentati, i sistemi multilaterali di negoziazione (MTF) e gli Internalizzatori sistematici.

I mercati regolamentati

Alla prima categoria appartengono i mercati finanziari autorizzati dalla Commissione per la società e la borsa (Consob). Sono gestiti da società intermediarie, che per conto dei loro clienti vendono e comprano gli strumenti finanziari. Questo mercato è caratterizzato da un’elevata quantità di informazioni sugli strumenti e su chi le emette, e quindi permettono di scegliere in modo consapevole le proposte più vantaggiose.

MTF, i sistemi multilaterali di negoziazione

In questo tipo di mercati finanziari, la gestione è affiancata anche ad altre società autorizzate, oltre alle società di intermediazioni mobiliare e alle banche. Anche questi mercati seguono le regole della Consob, ma le informazioni a disposizione degli investitori sono minori rispetto ai mercati regolamentati.

Le operazioni over the counter

Questa espressione inglese riguarda la compravendita di strumenti finanziari esterni a un mercato, ad esempio trattando direttamente con la società di intermediazioni mobiliare a cui ci si è affidati. È il caso ad esempio delle piattaforme di broker autorizzati on line, a cui ci si iscrive per farsi affiancare e operare su questi mercati.

A che cosa serve un mercato finanziario?

Lo scopo dei mercati finanziari è principalmente la creazione di liquidità, che si ottiene vendendo i titoli finanziari. In secondo luogo, questi mercati definiscono continuamente i prezzi dei prodotti che qui si scambiano in base alle legge della domanda e dell’offerta, e infine possono avere la funzione di abbassare i costi delle compravendite, stimolando la concorrenza.

che cosa si vende e si compra i questi mercati?

In base a ciò che viene scambiato, esistono mercati finanziari di capitali, di Forex, di commodity, di assicurazioni e di derivati. Nei mercati di capitali si comprano e si acquistano azioni e obbligazioni, nel Forex si scambiano le valute. I mercati per le commodity prevedono lo scambio di materie prime, mentre i mercati di assicurazioni prevedono lo scambio di titoli assicurativi in cambio di denaro. I mercati dei derivati sono quelli in cui si scambiano i titoli finanziari il cui valore è determinato da un asset sottostante (azioni, materie prime).

X