Investire in borsa: come trarre un guadagno dalla compravendita dei titoli finanziari

Investire in Borsa

Investire in Borsa oggi è possibile anche comodamente da casa, grazie al fatto che si può operare tramite internet affidandosi ad un broker regolamentato. Investire vuol dire vendere o comprare i titoli finanziari, cioè azioni, obbligazioni, valute e titoli con cui non si possiede materialmente il bene acquistato ma soltanto il suo valore o parte di esso, come ad esempio opzioni e futures.

Che cos’è la Borsa?

Tradizionalmente, la Borsa è il luogo fisico in cui si incontrano la domanda e l’offerta degli strumenti finanziari, cioè si mettono in contatto i risparmiatori con gli enti e le società che emettono i titoli finanziari. Ad esempio, alla Borsa si acquistano le azioni della Fiat. La borsa Italiana si chiama Piazza Affari ed ha sede a Milano. È aperta tutti i giorni dalle 9 alle 17, tranne il sabato e la domenica.

Come si investe in borsa?

Anche se esiste una sede fisica, la borsa è un mercato telematico: le negoziazioni avvengono tramite in sistema elettronico centrale che gestisce gli ordini di una serie di terminali a cui sono connessi gli intermediari finanziari. Per poter iniziare a investire in Borsa è necessario affidarsi a un intermediatore finanziario autorizzato, come può essere un broker online regolamentato.

Perché scegliere l’investimento online?

Non è obbligatorio iscriversi presso una piattaforma per investire in borsa, ma può presentare diversi vantaggi rispetto al doversi recare in propria banca oppure incontrarsi con il proprio operatore finanziario per la compravendita dei titoli. In primo luogo, la procedura di iscrizione è più rapida e i costi sono più bassi. Poi, le piattaforme dei broker regolamentati prevedono la possibilità di utilizzare un conto demo, cioè senza soldi veri, per fare delle simulazioni e quindi fare pratica.

Quanto costa giocare in Borsa

Se si sceglie un intermediario autorizzato sul web per investire in Borsa, non sono previste commissioni, tranne in caso di servizi accessori come la consulenza o le gestione del portafoglio. L’iscrizione è gratuita e l’unico costo iniziale è il deposito minimo, che di solito si aggira intorno ai 100€. Il costo vero e proprio è rappresentato dalla differenza tra i ricavi e le perdite.

Esistono strategie vincenti per la borsa?

Non ci sono strategie vincenti per investire in Borsa che vanno bene per tutti, ma diverse regole generali che possono aiutare a massimizzare le entrate, tra cui l’investimento del 10% massimo del proprio capitale per ciascuna negoziazione, e l’acquisto a presso bassi affiancato dalla vendita a prezzi alti.

X